Vengo subito: i disturbi dell’eiaculazione maschile

Alla base della soluzione di un problema di eiaculazione precoce è fondamentale una corretta diagnosi al fine di concordare la terapia idonea e non confondere il disturbo con altri.

Eiaculazione precoce, sintomi e cause

Sicuramente, eiaculare subito durante un rapporto sessuale è uno degli argomenti più cercati su Internet: questa problematica è stata ampliamente affrontata  nei forum ed esiste anche un  articolo di vivodisesso.info che spiega cosa fare e cosa non per non peggiorare la situazione. Se è di conforto per i maschietti, bisogna sottolineare che questa patologia affligge una grossa fetta di popolazione di genere maschile ed è il primo disturbo dell’eiaculazione riconosciuto dai pazienti stessi. La velocità eccessiva provoca vergogna ed imbarazzo, ma le problematiche possono diventare anche croniche se un esperto non fa una diagnosi completa al più presto.

Quando si parla di disturbi dell’eiaculazione si pensa immediatamente all’eiaculazione precoce, ma esistono numerosi altri disturbi importanti in questo ambito, differenti o addirittura concomitanti. In pratica, il venire subito a letto può essere spia di una patologia seria all’apparato riproduttivo e solo ed esclusivamente il medico potrà stabilire la terapia da seguire. In altri casi, per fortuna, sono episodi sporadici legati all’ansia da prestazione o a scompensi emotivi che non riguardano problematiche fisiche.

Che cosa significa eiaculare

Il processo dell’eiaculazione è un evento biologico molto complesso in cui intervengono componenti fisiche e psicologiche. SE l’uomo riceve un adeguato stimolo al livello dell’area genitale, di riflesso avrà una risposta, rappresentata  dall’eiaculare. Questo significa immettere, attraverso l’uretra, una sostanza chiamata liquido seminale o sperma. Questa risposta si ottiene successivamente all’orgasmo, la risposta che danno il sistema nervoso centrale e periferico. Capita però che non tutto vada per il verso giusto e si hanno disturbi come la difficoltà o l’incapacità totale di controllare volontariamente l’eiaculazione e lo fa prima che l’altra persona raggiunga il piacere durante il sesso.  Molti esperti collegano il problema alla durata del rapporto sessuale, al numero di spinte coitali, alla percezione di controllo sull’eiaculazione, però la comunità medica definisce eiaculazione precoce l’eiaculare entro 1 minuto dalla penetrazione.

Cause del venire subito

Il problema potrebbe dipendere sia da cause psicologiche sia da quelle fisiche, ma non è scontato sapere da quale specialista andare. Quando si parla di eiaculazione precoce primaria si intende un soggetto fino dai primi rapporti sessuali non ha mai avuto un controllo corretto del riflesso eiaculatorio. Diversamente, si definisce eiaculazione precoce secondaria quando subentrano patologie quali prostatite, disfunzione erettiva, depressione, ansia e stress cronico che determina una concausa del fenomeno. Sarà l’andrologo che dovrà stabilire la causa primaria del problema ed eventualmente indirizzare il proprio paziente da uno psicosessuologo al fine di combattere i suoi demoni. Per questo è fondamentale una diagnosi corretta: chi ha problemi di prostata silenti e invece si convince che il problema possa dipendere dallo stress o da ansia prestazionale mette a rischio tutto l’apparato, non solo il piacere suo e della partner.

Altri problemi maschili a letto

Esistono anche altre patologie legate all’eiaculazione maschile: l’eiaculazione ritardata è quella meno conosciuta, però quella più sottovalutata è quella dolorosa. Essa spesso deriva da una infiammazione della prostata e può essere spesso anche cause di disfunzione erettile. Di conseguenza, l’atto sessuale non è più una cosa piacevole e si tende ad evitarlo per paura d sentire un dolore atroce e un fastidio insopportabile al momento dell’orgasmo.

Tuttavia, per chi è stato già visitato da uno specialista che ha decretato che si ha solo bisogno di un aiutino in più, la soluzione non può trovarsi sempre nei farmaci. Come citato nell’articolo di vivodisesso.info, esistono prodotti come spray e gel ritardanti, i quali possono risolvere il problema senza essere invasivi e senza effetti collaterali.